Aterballetto – coreografie di Kylian – Kratz – Foniadakis

In scena dal 24 Mag 2016 al 25 Mag 2016

Nato nel 1979, ATERBALLETTO si è imposto nel corso degli anni come prima realtà stabile di balletto al di fuori delle fondazioni liriche. Grazie al contributo creativo di Mauro Bigonzetti e degli autori italiani e internazionali con cui ha collaborato, la compagnia Aterballetto – oggi con la direzione artistica di Cristina Bozzolini – ha esplorato le più diverse espressioni del linguaggio coreografico contemporaneo, guadagnando ampi riconoscimenti in tutto il mondo.
Al Festival Aterballetto presenta uno spettacolo composto da tre coreografie:

SENTieri:
“Un unico ricordo di una situazione vissuta può contenere una moltitudine di emozioni. Quando mi tornano alla mente momenti della mia infanzia li rivivo intensamente, sento di nuovo la mia risata, il salato delle lacrime sulle labbra, la curiosità agitare lo stomaco, l’amarezza del mio malcontento. A volte però non è la memoria ad accendere in me quelle sensazioni, al contrario, sono le emozioni del momento che riportano in vita lontani ricordi […] Mai dimenticherò certe stazioni della mia vita, i passi e le tappe che mi hanno fatto crescere, tra lacrime e sorrisi.”
Philippe Kratz

14′ 20”:
“Il titolo 14’20” deriva semplicemente dalla durata di questo pezzo. Si tratta, infatti, di una parte dell’opera originale intitolata 27’52”. La nostra vita sembra essere scandita dal tempo. Ma “tempo” è un termine molto astratto! […] L’opera che ho realizzato non riguarda solo il “tempo”. Affronta anche altri temi quali la “velocità”, l’”amore” e l’”invecchiamento”. In effetti è tutto molto semplice, ma anche incredibilmente complicato e, di sicuro, totalmente inspiegabile.”
Jiří Kylián

ANTITESI:
“Antitesi” racchiude la volontà del coreografo di mettere in gioco i contrari: locale e globale, lento e veloce, maschile e femminile, astratto e concreto. Si nutre di antico e di attuale, nello spirito del “tutto presente in tempo reale” che distingue le nostre vite in questo millennio denso, veloce, pronto a rompere tutti gli schemi, senza mai rinunciare però al passato.
Barocca e contemporanea, la musica italiana scelta dall’innovativo e attualissimo coreografo Foniadakis lega tra loro compositori connessi emozionalmente, superando le barriere tra la classicità e la contemporaneità, nella condivisione sottotraccia di un Dna che si fa avvertire come peculiare del nostro paese.

Festival Internazionale della Danza di Roma 2016
dell’Accademia Filarmonica Romana e del Teatro Olimpico

Prezzi – Tutti i giorni ore 21:00

Poltronissima
Poltrona/Prima Balconata
Seconda Balconata
Junior 4-14 anni
30,00 + 3,00*
25,00 + 2,50*
20,00 + 2,00*
14,00 + 1,50*
* Diritto di Prevendita, prezzi praticati al Botteghino del teatro
  • No image found for slider

  • © Copyright 2015, Teatro Olimpico  Tel. 06.3265991  P.IVA 01319591002    |    biglietti@teatroolimpico.it

    Powered by: